Affrontare il tema 2016-11-24T16:56:56+00:00
Caregiver - Orpea - Affrontare il tema

Affrontare il tema del ricovero

La parte difficile, dal punto di vista umano, è l’avvio della discussione con il proprio familiare sull’opportunità di un ricovero in residenza. Se il vostro caro si isola e non è più in grado di svolgere autonomamente le attività quotidiane, è il momento di avviare una discussione sincera.
 La prima cosa da fare è sensibilizzare l’anziano sulla sua condizione e coinvolgerlo, senza imporgli la decisione.
Sottolineare gli aspetti positivi del ricovero può fornire un valido aiuto. Il fatto di non doversi più occupare delle faccende domestiche dovrebbe essere percepito come un sollievo, mentre l’occasione di conoscere persone nuove e la possibilità di svolgere diverse attività quotidiane, come un’opportunità per sentirsi attivi.
Se l’anziano è reticente, ascoltate le sue motivazioni, ma ricordategli come al momento non riesca più a fare ciò che amava, mentre in una residenza potrebbe riprendere a farlo, anzi avrebbe l’occasione di trovare nuovi interessi e passatempi.
Se l’obiezione è quella di essere costretto a uniformarsi alle regole e perdere la propria indipendenza, ricordategli che in residenza potrà comunque mantenere un elevato livello di autonomia.
Coinvolgetelo nella scelta della residenza, nel caso che qualche struttura soddisfi le vostre richieste, offritevi di contattarla e programmate una visita insieme a lui.
Se le obiezioni riguardano i costi, provate a fare un breve calcolo di quale sia la spesa attuale per vivere a casa (affitto, spese condominiali, cibo, pulizia, bollette, ecc.) e confrontatelo con il costo della residenza scelta, tenendo in considerazione anche i possibili contributi regionali e comunali per ridurre la retta.