Report evento: l’invecchiamento attivo

Sabato, 17 FEBBRAIO 2018

Orpea - Convegno invecchiamento attivo a Belgirate

L’invecchiamento attivo

Il mantenimento delle potenzialità fisiche dell’anziano
convegno ECM professioni sanitarie

Nuove sfide si aprono per la società moderna e una di queste é sicuramente rappresentata dalla questione demografica. Accanto alle problematiche emergenti di un mondo globale, multietnico e multiculturale, non si può non considerare l’importante tema dell’invecchiamento della popolazione.

I dati epidemiologici e sociologici indicano una piramide sociale invertita rispetto alla vecchia tipologia, nella quale i giovani rappresentavano la maggior parte della popolazione. Attualmente gli anziani costituiscono il fondamento di tale piramide mentre le nascite sono in forte riduzione. I geriatri parlano ormai di “quarta età” per indicare quella fascia di ultra 80enni, ad oggi sempre più numerosa, e con esigenze e richieste crescenti.

I centenari non sono più un’eccezione ma sono ormai diventati una piccola popolazione.

Ciò ha inevitabilmente posto in essere nuove criticità e sollevato una riflessione che ha coinvolto tutta la società, in primis la medicina.

L’anziano nel mondo di oggi, pur se affetto da patologie, mantiene ancora una vita attiva sia dal punto di vista individuale che collettivo; ha una vita relazionale piena, con interessi e aspettative.

Orpea - Convegno Belgirate Orpea - Convegno Residenza Arcadia

Su tale argomento, di grande attualità, si é tenuto a Belgirate un convegno dal titolo:

L’invecchiamento attivo:
il mantenimento delle potenzialità fisiche dell’anziano

che ha visto la partecipazione di diversi specialisti, con l’obiettivo di affrontare la tematica da una pluralità di punti di vista.

Il Dr. Fabio Di Stefano e la Dr.ssa Daniela Morabito, medici geriatri, hanno evidenziato come fragilità e potenzialità dell’anziano viaggino di pari passo.

Il dietologo Dr. Mauro Brugnani ha sottolineato l’importanza di uno stile di vita adeguato, che comprenda oltre ad una dieta appropriata, un’equilibrata attività fisica.

Tra le interessanti prospettive per l’anziano di domani, la Dr.ssa Francesca Ghignone, neuropsicologa e psicoterapeuta, ha accennato a nuove tecniche di psicoterapia, che si avvalgono anche dell’uso dell’informatica e costituiscono i presupposti per il mantenimento delle capacità funzionali e intellettuali e per la stimolazione cognitiva. L’uso delle tecnologie ha infatti aperto nuovi scenari: l’interazione uomo-macchina offre un’ulteriore possibilità di invecchiamento attivo, non a caso è nata una nuova disciplina, la “Gerontecnology”, che sviluppa le sinergie tra paziente anziano e robot.

Parallelamente, gli specialisti del settore ribadiscono come il mantenimento delle attività motorie trovi sempre giovamento dalle vecchie e consolidate terapie fisiatriche e fisioterapiche tra cui l’idrokinesiterapia (Alessio Baricich, Mario Cugia e Francesca Verdiglione).

Per l’importanza della presa di coscienza sociale della tematica trattata, l’evento ha vantato il patrocinio delle Istituzioni sanitarie locali, del Collegio Infermieri Ipasvi e dell’Ordine dei Medici, rappresentato dal Dr Bartolomeo Ficili.

Numeroso e attento l’uditorio, che ha gradito l’iniziativa, ritenendola utile e di grande attualità.

La Residenza Arcadia del Gruppo Orpea, di recente apertura e specializzata in tale ambito, porta avanti, in spirito di collaborazione con le istituzioni, specifici progetti di riabilitazione dei propri Ospiti, attraverso una presa in carico olistica, col fine di migliorarne la qualità di vita.

Orpea - Convegno invecchiamento attivo, la platea

Da sin: Giovanna Balsamo Consigliere Comunale (Politiche Sociali e Salute), il Vice Sindaco del Comune di Belgirate Walter Palazzetti e il Dottor Bartolomeo Ficili, Direttore Distretto ASL VCO, Consigliere OMCEO VCO, la dr.ssa Francesca Ghignone, Neuropsicologa e Psicoterapeuta, Relatore.

2018-03-21T10:38:35+00:00