ORPEA – Il piano assistenziale2016-12-19T16:31:20+00:00
Orpea - Il piano assistenziale

Il Piano Assistenziale Individuale (PAI)

Èla valutazione personalizzata di ciascun ospite, da parte dell’Equipe multidisciplinare. Viene formulato entro il primo mese di soggiorno dell’ospite e comprende al suo interno la definizione specifica del progetto di assistenza e cura che ha come obiettivo la salute globale dell’ospite.
Le procedure interne del gruppo Orpea prevedono due documenti complementari:
PCI – Piano di Cura Individuale
È la valutazione degli aspetti clinico-sanitari, riabilitativi e comportamentali da parte dei medici curanti, la valutazione delle esigenze di riabilitazione e riattivazione motoria da parte dei fisioterapisti e la valutazione di eventuali problematiche relative alla comunicazione o di problemi di disfagia a cura della logopedista.
PVI – Piano di Vita Individuale
Viene elaborato attraverso la considerazione della storia personale dell’ospite, ne definisce la giornata sociale e viene condiviso con la famiglia.
Nel PAI sono individuati obiettivi misurabili e quantificabili inerenti la cura e l’assistenza dell’ospite, che vengono perseguiti dall’equipe multidisciplinare e sottoposti a verifica periodica: il PAI infatti, viene applicato per un periodo di durata prestabilita, che tuttavia, può subire delle variazioni nel caso si riscontrino sostanziali modifiche dello stato di salute.
I progetti assistenziali attivati nelle strutture Orpea, mirano a preservare le abilità individuali e a prevenire il decadimento fisico e cognitivo. Le capacità vengono stimolate e valorizzate in ogni attività quotidiana, grazie all’aiuto di operatori professionali con competenze specifiche nel trattamento delle diverse problematiche.
In particolare, le attività occupazionali hanno la finalità di stimolare l’attività cognitiva dell’ospite, mentre iniziative culturali e di socializzazione, tendono a ricercare il benessere psicofisico e ad incrementare i rapporti sociali.