Restare a casa2016-11-24T16:56:56+00:00
Caregiver - Orpea - Restare a casa

Scegliere di restare a casa

Il ricovero di un anziano in residenza è una scelta difficile e a volte si decide di occuparsi del proprio caro tenendolo a casa. Specialmente se l’anziano non è autosufficiente è necessario valutare alcune problematiche che si dovranno affrontare, non sempre semplici da gestire.
È necessario considerare alcuni aspetti principali:
La sicurezza dell’ambiente domestico, in modo da prevenire cadute e piccoli incidenti.
L’adattamento dell’ambiente alle ridotte abilità motorie e cognitive considerando la difficoltà a modificare le abitudini dell’anziano.
La possibilità di fornire una corretta alimentazione e idratazione, la somministrazione dei farmaci e di assicurare l’igiene personale.
La necessità di conoscere le tecniche di movimentazione e le prese per mobilizzare la persona.
La somministrazione di trattamenti riabilitativi per mantenere le capacità residue.
La necessaria stimolazione cognitiva e mnemonica.
La necessità di socializzazione per il benessere psicofisico dell’anziano.
La prevenzione e cura delle possibili piaghe da decubito.
È importante sapere che esistono contributi differenziati a seconda delle condizioni dell’anziano, che possono essere richiesti al Comune di residenza per gli ausili alla movimentazione e per l’assistenza domiciliare. Alcuni comuni riconoscono contributi per i ricoveri di sollievo, che consentono ai care giver di recuperare fisicamente e mentalmente.