Sempre connessi – Le nuove dipendenze tecnologiche, rischi e benefici.

Convegno ECM - Sempre connessi

Lunedì 24/10/2016 – Ore 09:30 – 16:00

Residenza Venezia – Via dei Pioppi, 1 – 30175 Venezia

Sempre connessi. Le nuove dipendenze tecnologiche, rischi e benefici.

Responsabile scientifico: Dr.ssa Rosanna Alfieri – Dr.ssa Tiziana Venturini

n.30 crediti ECM per tutte le professioni sanitarie
34 ore in Modalità FAD per tutte le professioni del ruolo sanitario e socio sanitario
Costo di partecipazione € 28,00
0
CREDITI ECM
In una società in cui sempre più spesso gli elevati livelli di controllo e la mancanza di sensazioni vitali vengono interrotti solo attraverso la frenetica eccitazione, il problema delle nuove dipendenze assume un carattere di grande rilievo. Ne sono un esempio lo shopping compulsivo e dipendenze tecnologiche legate ad Internet, dando vita a fenomeni come il cyber bullismo. Con ciò si sono diffuse anche nuove forme di dipendenza non legate all’assunzione di droghe legali ed illegali ma a comportamenti, come giocare d’azzardo o utilizzare strumenti senza i quali l’esistenza sembra diventare priva di significato.
Le dipendenze tecnologiche sono un’importante forma di dipendenza comportamentale a causa della loro crescente frequenza e il loro impatto sulla vita degli adolescenti, tra cui la loro vita sociale, rendimento scolastico, e le relazioni intrafamiliari.
Le dipendenze da prodotti tecnologici condividono con quella da sostanze alcune caratteristiche:

Dominanza: l’attività domina i pensieri e assume un valore primario tra tutti gli interessi;
Alterazioni dell’umore: nell’uso dello strumento si prova un aumento d’eccitazione o maggiore rilassatezza;
Tolleranza: bisogna aumentare il tempo di uso per avere l’effetto desiderato;
Sintomi d’astinenza: malessere psichico e/o fisico che si manifesta quando s’interrompe o si riduce l’utilizzo degli strumenti;
Conflitto: si creano tensioni e liti tra chi utilizza strumenti e le persone che sono vicine, ma la persona che ne fa uso è in conflitto anche con se stessa, a causa del comportamento dipendente;
Ricaduta: tendenza a ricominciare l’attività dopo averla interrotta.

Relatori

Dr.ssa Rosanna Alfieri – Pedagogista Clinico e Supervisore Europeo – Docente Università “La Sapienza” – Direttore Centro Specialistico di Pedagogia Clinica – Roma.

Dr.ssa Tiziana venturini – Laurea in Pedagogia – Diploma Universitario di Ostetrica – Diploma infermiera professionale, Specializzazione in Counseling – Scuola di Psicoterapia Comparata Firenze, sezione staccata di Genova – Dirigente. Studia e lavora a Mantova.

Obiettivi formativi

  • Acquisizione delle competenze tecnico – professionali necessarie ad individuare i benefici e i rischi della multimedialità; 
  • Acquisizione delle competenze di processo atte a favorire la realizzazione di fattori protettivi dai rischi della multi medialità.
  • Acquisizione delle competenze di sistema atte ad individuare i benefici e i rischi della multimedialità

Obiettivi specifici

  • Conoscere le caratteristiche del fenomeno delle dipendenze comportamentali;
  • Individuare i benefici e i rischi della multimedialità;
  • Favorire la realizzazione di fattori protettivi.

Dipendenze comportamentali

  • Dipendenza patologico comportamentale
  • Diagnosi e trattamento del disturbo da gioco d’azzardo
  • Gioco on line problematico
  • Disturbo da dipendenza patologica da internet
  • Dipendenza da partecipazione patologica a social network
  • Dipendenza patologica dal cibo
  • Nuove prospettive nella dipendenza patologica da cibo
  • Dipendenza da sesso
  • La tirannia dell’amore
  • Sopravvivere alla dipendenza da sesso
  • Disturbo da acquisto compulsivo
  • Dipendenza da attività fisica
  • Approccio alle dipendenze fondato sulla meditazione

Sei interessato/a a questo Convegno? Iscriviti subito!

Inserisci i tuoi dati per iscriverti al convegno o richiedere maggiori informazioni.
Iscriviti
2016-11-24T16:56:59+00:00